I principi di EKOenergy

Rinnovabile, ma non solo

EKOenergy si basa su cinque principi:

  • Informazione al consumatore: i fornitori di EKOenergy devono informare i clienti, potenziali e non, sull´origine della loro energia certificata EKOenergy, indicando il Paese di origine e il tipo di fonte utilizzato. Allo stesso tempo, la coalizione EKOenergy si impegna ad informare tutti i consumatori sul´impatto della produzione di elettricità.
  • Rinnovabilità e sostenibilità: L´elettricità EKOenergy é prodotta da fonti rinnovabili e soddisfa inoltre ulteriori criteri decisi da EKOenergy. Per quanto riguarda l´energia eolica, solare e geotermica esistono dei criteri legati alla localizzazione geografica degli impianti. L´energia idroelettrica, invece, può essere certificata EKOenergy solo se proviene da impianti di produzione accettati dal Consiglio di EKOenergy. Infine, l´energia proveniente da biomasse deve rispondere a criteri legati all´origine della biomassa e all´efficienza del processo produttivo.
  • Clima e addizionalitá: Per ogni MWh di elettricità certificata EKOenergy, almeno 0,10 euro vengono devoluti al Fondo per il Clima. Il Fondo viene utilizzato per finanziare progetti per la promozione delle energie rinnovabili.
  • Tracciabiitá: Solo l’elettricità che é tracciata in modo appropriato può essere venduta come EKOenergy. In Europa, questo avviene attraverso le Garanzia d´Origine, secondo la normativa europea. In altri paesi viene utilizzato il sistema I-REC system.
  • Controllo e verifica: Un ente esterno e indipendente controlla il volume di energia EKOenergy venduta da un fornitore, la sua origine e la somma versata dal fornitore al Fondo per il Clima e al Fondo per l´ambiente.

Documento ufficiale

I principi sono elencati in dettaglio all´interno del documento ‘EKOenergy – Coalizione e marchio‘ approvato dalla rete EKOenergy nel febbraio 2013 e disponibile in piú di 20 lingue.