Le turbine eoliche

Le turbine eoliche convertono l’energia meccanica del vento in elettricitá. Il vento fa girare le pale eoliche che, collegate ad un generatore, permettono la produzione di energia elettrica. Le turbine possono essere poste sulla terra ferma oppure su grandi piattaforme situate nel mare o nei laghi.

Secondo i dati dell`Associazione Europea per l´Energia Eolica (EWEA) nel 2010, sul territorio dell´Unione Europea, erano presenti ben 70.488 turbine sulla terraferma e 1.132 in mare. Grazie al costante progresso tecnologico le turbine sono sempre più efficienti, e permettono di produrre gli stessi quantitativi di energia con sempre meno impianti. In media, una turbina su terraferma prodotta nel 2014 puó alimentare piú di 1.500 abitazioni, mentre una turbina in mare da 3.6 MW puó alimentarne circa 3.312. Al giorno d’oggi lo sviluppo delle turbine da terraferma é economicamente piú vantaggioso ma, negli anni a venire, le turbine “offshore” – quelle da situarsi in mare – diventeranno decisamente più competitive.

Nel 2014 in Europa sono stati prodotti 19,5 MW di energia eolica ogni 1.000 km, con particolari picchi in Danimarca e Germania. Benché 25 dei 27 Stati membri, ad oggi, sfruttino energia eolica, ce n´é ancora un sostanziale ammontare ancora inutilizzato in Paesi come la Francia, l´Italia e l´Inghilterra.

Le turbine installate nel territorio dell´Unione Europea alla fine del 2012 coprono il 7% della domanda annuale di energia. Il vento fornisce il 26% dell´elettricitá prodotta in Danimarca, mentre in Spagna e Portogallo la percentuale si aggira attorno al 16%. Seguono l´Irlanda (12%) e la Germania (11%).

Vantaggi

  • Produrre elettricitá da energia eolica non comporta l´emissione di gas serra. Una turbina produrrá 80 volte piú energia di quella necessaria usata per costruirla, installarla, renderla operativa, per fare manutenzione e per disattivarla. L´EWEA stima che, in Europa nel 2011, l´energia eolica ha consentito di risparmiare 140 milioni di tonnellate di anidride carbonica, l´equivalente di quella prodotta dal 33% delle auto (71 milioni di veicoli).
  • Al contrario dei combustibili fossili, il vento, in quanto risorsa naturale, non ha costi e sará sempre disponibile.
  • Gli impianti eolici occupano poco spazio, permettendo di essere installati anche nei pressi di terreni ad uso specifico, quali quelli agricoli.
  • I tempi di costruzione sono, solitamente, molto veloci: un parco eolico da 10 MW si costruisce facilmente in un paio di mesi. Uno da 50 MW puó essere costruito in sei mesi.
  • A differenza dei combustibili fossili e degli impianti nucleari, la tecnologia eolica usa pochissima acqua per produrre elettricitá. Poiché la scarsitá di risorse idriche é giá un problema importante, aggravato dai cambiamenti climatici e dalla crescita della popolazione globale, l´energia eolica é uno strumento fondamentale per preservarle.

Svantaggi

  • Il vento non é costante: se non c´é vento, l´impianto eolico non produce elettricitá. Questo é il motivo per cui gli impianti devono essere affiancati da altri di supporto (quali a idroenergia o a bioenergia).
  • I parchi eolici sono stati oggetto di critiche per via dell´inquinamento acustico che producono. Il problema sarebbe semplice da risolvere, basterebbe collocare gli impianti in aree adatte e preferire le tecnologie piú moderne. Per maggiori informazioni consulta la relazione dell´ American e Canadian Wind Energy Association (2009).
  • L´energia eolica é accusata anche di rovinare il paesaggio, anche se questa rimane una questione discutibile a seconda dei gusti. Scegliere una collocazione appropriata risolverebbe il problema. La maggior parte dei Paesi europei ha individuato paesaggi, aree naturalistiche e siti di interesse storico da tutelare, per cui puó essere  piú semplice trovare i luoghi atti ad accogliere gli impianti.
  • Le turbine possono nuocere a uccelli e pipistrelli. Se gli impianti eolici sono costruiti senza tenere conto dei siti in cui si trovano, possono disturbare la loro nidificazione e la crescita dei piccoli. Possono persino interferire con la migrazione ed uccidere gli esemplari colpiti dalle pale. Tuttavia, la morte di questi uccelli rappresenta solo una piccolissima frazione del totale provocato dall´uomo mediante le collisioni con auto, aerei, edifici, senza contare quelle dovute all´inquinamento. Anche in tal caso, il problema puó essere risolto scegliendo con attenzione i luoghi dove installare gli impianti. Va tenuto in considerazione che i parchi eolici, di solito, sono soggetti alla Valutazione di Impatto Ambientale, che assicura come i loro effetti sulla flora e fauna circostanti siano stati attentamente considerati prima di dare il via alla costruzione. Nonostante il loro impatti sui volatili, anche le ONG che li tutelano sono a favore dell´energia eolica. Per esempio, molti concordano che il cambiamento climatico sia la sola vera minaccia alla loro sopravvivenza, per cui fare ricorso alle energie rinnovabili puó davvero contribuire a proteggerli.

Leggi di piú sull´impatto ambientale dell´eolico, ti consigliamo questo articolo di Wikipedia.

EKOenergia ha fissato dei criteri di idoneitá per tutte le energie rinnovabili. L´elettricitá da eolico a marchio EKOenergia viene sempre prodotta senza minacciare la salute e la sicurezza delle persone, senza intralciare le rotte migratorie, o senza danneggiare le aree protette e i siti di interesse storico.