Criteri EKOenergy per accordi di fornitura di energia elettrica (PPAs) e impianti in loco

Il marchio di qualità ecologica EKOenergy può essere utilizzato anche per il consumo di energia rinnovabile da installazioni in loco o con Accordi di fornitura dell’energia (PPAs).

Se stai considerando di utilizzare il logo EKOenergy per la comunicazione, leggi la pagina Il nostro logo nella tua comunicazione e il nostro Brand Book.

Criteri per accordi di fornitura di energia elettrica (PPAs)

L’energia rinnovabile acquistata tramite un accordo di fornitura di energia (Power Purchase Agreement) può essere etichettata EKOenergy se tutte le nostre condizioni sono soddisfatte. In particolare:

  • Almeno una delle parti direttamente coinvolte nel contratto (fornitore di energia, fornitore di servizi, società di installazione, consumatore, …) deve essere un licenziatario EKOenergy.
  • Indipendentemente dal volume di energia acquistato attraverso il contratto, il licenziatario EKOenergy deve soddisfare le condizioni delineate nel nostro Contratto di Licenza come, ad esempio, nominare una persona di contatto e versare, per ogni MWh di consumo, i contributi di € 0,08 di canone di licenza e di € 0,10 al nostro Fondo per il Clima (e per l’energia idroelettrica un extra di € 0,10 al nostro Fondo per l’Ambiente).

Per maggiori informazioni sulla vendita di EKOenergy, consulta la nostra pagina Come vendere EKOenergy e i nostri Criteri di sostenibilità.

Criteri per impianti in loco

Off-grid EKOenergy ecohotel Mas La Llum

I prosumer che decidono di fare un passo decisivo verso la sostenibilità e di andare oltre il semplice avere pannelli solari sul proprio tetto, possono etichettare la propria energia con il marchio EKOenergy e sostenere le nostre attività per la promozione delle energie rinnovabili in tutto il mondo.

Ciò è possibile quando i nostri Criteri di sostenibilità sono soddisfatti. Inoltre:

  • Nel caso in cui la produzione annuale superi i 200 MWh, il consumatore è tenuto a contribuire con un minimo di € 0,10/MWh al nostro Fondo per il Clima. Nel caso specifico dell’energia idroelettrica richiediamo un ulteriore contributo di € 0,10/MWh per il nostro Fondo per l’Ambiente.
  • Nel caso in cui la produzione annuale superi i 1000 MWh, il consumatore è tenuto a firmare il nostro Contratto di Licenza o coinvolgere uno dei nostri fornitori autorizzati. Il consumatore è inoltre tenuto a versare i contributi descritti nel punto precedente.
  • Nel caso in cui la produzione annuale sia minore di 200 MWh, il consumatore deve informare il Segretariato per poter utilizzare il marchio EKOenergy. Il contributo al Fondo per il Clima non è obbligatorio, ma comunque auspicabile poiché ci aiuta a finanziare progetti contro la povertà energetica in Paesi in Via di Sviluppo.

Qualsiasi licenziatario EKOenergy (come, ad esempio, un fornitore di energia o di servizi o un aggregatore) può rappresentare diversi prosumer e fungere da punto di contatto con il Segretariato di EKOenergy, pagando anche i contributi richiesti per l’utilizzo di EKOenergy. In questo caso, i contributi devono essere pagati per i volumi totali dei consumatori rappresentati dal licenziatario. Ciò significa che anche i volumi più piccoli saranno combinati e presi in considerazione nel loro insieme.

Criteri aggiuntivi per impianti in loco connessi alla rete

  • Nel caso in cui non lavori con un aggregatore o un fornitore di servizi autorizzati, il consumatore deve possedere un contratto di fornitura elettrica a marchio EKOenergy per il luogo dove è situato il suo impianto.
  • Non possono essere rilasciati Certificati di Attribuzione dell’Energia (come, ad esempio, Garanzie di Origine) per i volumi utilizzati in loco. Se sono stati comunque rilasciati, i Certificati devono essere riscattati per conto del consumatore a copertura del consumo in loco per evitare doppi conteggi.
  • L’impianto connesso alla rete deve avere un “servizio di scambio sul posto”. Non approviamo infatti elettricità immessa nella rete, a eccezione del caso in cui il proprietario dell’impianto provi che per la sua produzione non siano stati emessi altri Certificati di tracciabilità (Garazie di Origine) o che tali Certificati siano stati riscattati dal proprietario stesso.