Riconoscimento internazionale del marchio

Standard ed organizzazioni internazionali come il Protocollo per il Gas ad Effetto Serra, il CDP e RE100 incoraggiano esplicitamente i consumatori ad agire e a cominciare ad utilizzare energia verde. Ogni passo nella giusta direzione contribuisce alla transizione energetica globale alla quale anche tu puoi prendere parte acquistando energia elettrica a marchio EKOenergy.

L’energia elettrica a marchio EKOenergy si adatta perfettamente alle aziende e agli stakeholders che già utilizzano altri standards e sistemi di rating, come la Global Reporting Initiative, i Science Based Targets, la Covenant of Mayors e altri.

 

LEED

Il sistema LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) è un sistema di rating che misura la sostenibilità degli edifici. Il LEED indica EKOenergy come una delle migliori opzioni disponibili e dà dei punti extra agli edifici che consumano elettricità a marchio EKOenergy.

La versione Europea del LEED consiglia esplicitamente il consumo di energia approvata EKOenergy. E pertanto, anche in questo caso, gli edifici che mirano ad ottenere la certificazione LEED ottengono dei punti extra qualora l’elettricità in essi utilizzata sia marchiata EKOenergy.

Anche fuori dall’Europa utilizzare EKOenergy apporta dei punti extra, questa volta sulla base di valutazioni fatte caso per caso.

Il corso online ‘Green Power – buying renewable electricity for LEED and carbon accounting’ offerto da Education@USGBC contiene ulteriori informazioni su EKOenergy e LEED.

 

Protocollo per i Gas a Effetto Serra

L’elettricità approvata dal marchio ecologico EKOenergy è sempre in linea con il Protocollo per i Gas ad Effetto Serra, standard internazionale per il carbon accounting. Il team di EKOenergy si è occupato di tradurre la Guida allo Scopo 2 di tale Protocollo in ben 19 lingue. Per sapere di più su come il Protocollo fa riferimento ad EKOenergy visita la pagina dedicata del nostro sito ‘EKOenergy e carbon accounting‘, dove trovi anche tutte le traduzioni della Guida allo Scopo 2.

 

CDP

Il CDP (organizzazione no profit che gestisce il sistema di divulgazione globale per la gestione degli impatti ambientali di investitori, aziende, città, stati e regioni) lavora con 3000 aziende fra le più grandi al mondo per aiutarle a calcolare le loro emissioni di carbonio e per sviluppare delle efficienti strategie di compensazione.

A pagina 15 del documento “Accounting of scope 2 emissions” (relativo alle emissioni risultate dalla produzione dell’elettricità acquistata dalle aziende) si legge:

“I marchi ecologici costituiscono un valido strumento che le aziende hanno a disposizione per fare di più con i loro acquisti. La Guida allo Scopo 2 del Protocollo sui Gas ad Effetto Serra fa riferimento al marchio ecologico EKOenergy come una valida opzione, dal momento che esso costituisce una garanzia di qualità che si aggiunge ai certificati di tracciamento. L’elettricità venduta con il marchio EKOenergy soddisfa stringenti criteri ambientali e raccoglie fondi per nuovi progetti riguardanti le energie rinnovabili. Coinvolgimento, trasparenza e ‘dalle parole ai fatti’ sono principi fondamentali del lavoro di EKOenergy.”

Anche il rapporto Business Leadership in the Transition to Renewable Electricity – stilato dall’iniziativa RE100 in collaborazione con il CDP e il Climate Group – fa riferimento ad EKOenergy alla pagina 19 dove si legge: “il marchio ecologico internazionale EKOenergy, che affronta il problema della povertà energetica attraverso il suo Fondo per il Clima e che fornisce ulteriori garanzie ambientali a protezione della natura e degli ecosistemi”.

 

WWF Green Office

Il WWF Green Office program consiglia di utilizzare energia verde.
EKOenergy è, nella maggior parte dei paesi, l’unico marchio ecologico disponibile per l’energia verde.