Tracciamento dell’energia

mixed electricity in the gridPer EKOenergy è importante che l’origine dell’energia verde possa essere tracciata attraverso un sistema di tracciamento affidabile. Ciò è fondamentale al fine di assicurarsi che

  • l’energia elettrica in questione sia stata prodotta in linea con i nostri criteri di sostenibilità
  • e che gli attributi di rinnovabilità non siano stati oggetto di doppi conteggi.

Vi è una sempre maggiore attenzione delle aziende verso il consumo di energia rinnovabile. È per questo motivo che si sono sono sviluppati vari sistemi di tracciamento per i diversi tipi di energia rinnovabile. EKOenergy segue da vicino gli sviluppi del processo di formazione dei nuovi meccanismi per il tracciamento dell’elettricità rinnovabile, del gas rinnovabile e del calore rinnovabile.

Di seguito potete trovare informazioni più dettagliate riguardo al tracciamento dell’energia verde ed ai vari sistemi accettati da EKOenergy.

 

Tracciamento dell’elettricità

Non è possibile tracciare l’elettricità lungo la rete elettrica. Tutta l’elettricità prodotta infatti, sia che provenga da fonti di energia pulita sia che provenga da fonti fossili, si fonde in un unico mix una volta immessa nella rete elettrica. I sistemi di Book and Claim (come quello delle Garanzie d’Origine o l’I-RECS) sono stati sviluppati per dare ai consumatori la possibilità di rivendicare come propria una certa quantità di energia verde. Esistono dei database nei quali i produttori possono registrarsi e “prenotare” (book) la quantità di elettricità verde che hanno prodotto, indicando anche quando e come essa è stata prodotta. Sulla base delle informazioni fornite dai produttori, i consumatori possono da parte loro “rivendicare” (claim) una certa quantità di elettricità rinnovabile. I Certificati di Attribuzione dell’Energia (Energy Attribute Certificates) vengono emessi come prova dell’acquisto dell’elettricità rinnovabile. Non è possibile rivendicare l’acquisto di energia verde senza la prova di tali certificati.

Gli obbiettivi principali dei sistemi di tracciamento dell’energia sono informare i consumatori ed evitare i doppi conteggi; quest’ultimo punto è particolarmente importante al fine di garantire che la stessa energia verde non possa essere reclamata da più di un consumatore.

I certificati devono essere usati, annullati e riscattati in conformità con la Guida allo Scopo 2 del Protocollo sui Gas ad Effetto Serra: “Tutti gli strumenti contrattuali utilizzati secondo il metodo sviluppatosi sul mercato per lo Scopo 2 devono essere emessi e riscattati nel tempo più breve possibile successivamente al periodo in cui è stata consumata l’energia per la quale suddetto strumento è stato utilizzato” inoltre “l’energia deve provenire dallo stesso mercato energetico in cui hanno luogo le attività di consumo elettrico dell’ente che reclama l’elettricità in questione” (pag. 60). Quando consumi elettricità a marchio EKOenergy hai la certezza che tutte queste condizioni siano soddisfatte.

 

Garanzie d’Origine

I certificati di tracciamento utilizzati in Europa sono denominati “Garanzie d’Origine” (GO). I registri nazionali delle GO sono gestiti da enti nominati dallo Stato. In Europa il marchio ecologico EKOenergy lavora con il sistema delle Garanzie d’Origine.

La base legale per il sistema delle Garanzie d’Origine sta nell’articolo 15 della Direttiva 2009/28/EC del 23 aprile 2009 riguardante la promozione dell’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. Dal 2021 in poi tale direttiva sarà rimpiazzata dall’articolo 19 della Direttiva (UE) 2018/2021 dell’11 dicembre 2018 riguardante anch’essa la promozione dell’utilizzo delle energie rinnovabili.

 

RECs

Negli Stati Uniti ed in Canada i certificati di tracciamento sono chiamati Renewable Energy Certificates (RECs). Per poter rivendicare il consumo di energia verde è necessario essere in possesso di tali certificati. I RECs vengono utilizzati sia nell’ambito del mercato obbligatorio che di quello volontario. Negli Stati Uniti ed in Canda il marchio ecologico EKOenergy lavora con il sistema dei RECs.

Per maggiori informazioni consulta il documento del Center for Resource Solutions “The Legal Basis for Renewable Energy Certificates”.

 

I-REC

Lo Standard del REC Internazionale (I-REC) è un’organizzazione no profit che si impegna per portare dei solidi sistemi di tracciamento dell’energia in tutto il mondo.

In quanto marchio ecologico per l’energia, EKOenergy lavora insieme ad I-REC per fornire un sistema di tracciamento standard a quei paesi in cui un tale sistema non esiste ancora (es. Turchia, Cina, India, Brasile, Messico, Indonesia o Sud Africa). È possibile trovare un elenco completo dei paesi che hanno un registro I-REC alla pagina web dell’organizzazione.

EKOenergy accetta i certificati I-REC per verificare il tracciamento dell’energia qualora

  • tali certificati siano utilizzati entro 12 mesi dalla produzione dell’energia in questione
  • la produzione dell’energia non sia già stata utilizzata per generare dei ‘crediti di compensazione’

 

Certificati di tracciamento nazionali per l’elettricità

EKOenergy si apre alla possibilità di lavorare con altri sistemi di tracciamento, purché essi siano disegnati per evitare i doppi conteggi e garantiscano trasparenza assoluta. Diversi tipi di certificati possono completarsi a vicenda, anche se ciò incrementa il rischio relativo ai doppi conteggi.

I casi specifici verranno valutati sulla base del paese dove avviene il consumo dell’energia elettrica. Non esitate a contattare il Segretariato di EKOenergy se avete dubbi o domande.

Giappone: Ad oggi il CDP accetta i J-Credits, i Certificati Green Power e i Non Fossil Value Credits (NFC); si prevede che quest’ultimo diventerà il principale sistema di tracciamento in Giappone. Insieme a RE100 e CDP, EKOenergy segue da vicino gli sviluppi del mercato energetico giapponese ed attualmente accetta tutti e tre i sistemi disponibili.

Taiwan: Nella pratica i certificati I-RECs sono quelli più utilizzati, tuttavia EKOenergy accetta anche i RECs taiwanesi (T-RECs).

Australia: Sia la produzione che la vendita dell’energia verde vengono effettuate sulla base dei RECs australiani. Tali certificati includono gli Small-scale Technology Certificates (STCs) e i Large-scale Generation Certificates (LGCs). EKOenergy lavora con i RECs australiani.

 

Sistemi di tracciamento per produzione in loco, PPAs e contratti di fornitura elettrica

Al di là dei contratti per una fornitura elettrica verde è possibile procurarsi energia rinnovabile anche tramite la produzione in loco, tramite i PPAs – Power Purchase Agrements (Accordi per l’Acquisto di Energia), o tramite l’acquisto di certificati disaggregati. Indipendentemente dal metodo utilizzato il marchio EKOenergy garantisce che non ci siano stati doppi conteggi. Quando l’elettricità rinnovabile prodotta viene immessa nella rete elettrica i consumatori possono rivendicarne il consumo solo se

  • sono stati emessi dei Certificati di Attribuzione dell’Energia per tale produzione;
  • e se tale certificati sono stati annullati a nome del consumatore in questione.

Nel caso della produzione in loco solitamente non vengono emessi certificati di tracciamento poiché l’elettricità viene consumata direttamente senza passare attraverso la rete elettrica. Tuttavia, qualora siano stati emessi dei certificati, essi devono essere annullati per conto dello stesso consumatore, al fine di evitare ogni rischio legato ai doppi conteggi. Se vuoi ulteriori informazioni su questo argomento visita la nsotra pagina dedicata ‘EKOenergy per le installazioni proprie‘.

Inoltre, per informazioni più dettagliate sulle diverse modalità in cui è possibile procurarsi energia verde, guarda il webinar “Renewable corporate sourcing”, un corso intensivo tenuto da SolarPower Europe e da RE-Source (da 3:43 a 15:45)

 

Import-export di certificati

EKOenergy accetta solo i certificati di tracciamento utilizzati all’interno dello stesso mercato energetico nel quale ha avuto luogo la produzione della relativa energia rinnovabile. I criteri di EKOenergy specificano anche che il consumatore deve essere sempre informato riguardo al paese d’origine dell’energia elettrica acquistata.

L’energia marchiata EKOenergy si allinea allo standard stabilito dal Protocollo sui Gas ad Effetto Serra nonché ai meccanismi accettati dal CDP. Nel caso in cui non sia disponibile alcuno schema di tracciamento, così come avviene in certi paesi, crediamo che dimostrare un certo livello di flessibilità possa dare al mercato il giusto segnale ed incoraggiare lo sviluppo di un sistema di tracciamento affidabile.

I capitoli 10.2 e 10.3 del nostro testo istitutivo “EKOenergy – Coalizione e marchio” stabiliscono i criteri per approvare l’elettricità rinnovabile proveniente da un paese diverso rispetto al paese di consumo.

 

Tracciamento del gas rinnovabile

tracking of renewable gasAnche per quanto riguarda il gas rinnovabile EKOenergy lavora con dei sistemi di tracciamento affidabili ed indipendenti, che escludano i doppi conteggi e che siano aperti a lavorare con tutti gli attori del mercato interessati.

È preferibile che vi sia un solo schema di tracciamento ufficiale per paese o, quantomento, per tipo di gas (es. bio-gas, power-to-gas, etc.). Se desideri ottenere ulteriori informazioni su questo tema contattaci!

Tuttavia, qualora in un determinato paese non esista uno schema di tracciamento ufficiale, il Consiglio di EKOenergy si riserva il diritto di valutare le soluzioni alternative proposte dal fornitore. L’approvazione di tali soluzioni è comunque da considerarsi temporanea e, non appena possibile, esse saranno automaticamente sostituite dai sistemi di tracciamento ufficiali.

Ad oggi EKOenergy accetta:

  • tutti i registri di biometano esistenti in Unione Europea;
  • il sistema CertifHy delle Garanze d’Origine per l’idrogeno.

Per ottenere ulteriori informazioni riguardo ai sistemi di tracciamento del gas rinnovabile leggi il Capitolo 5 del documento sui Criteri di EKOenergy per il Gas Rinnovabile.