Il ruolo dell’energia nella parità di genere

08.03.2018

by Teresa López

La Giornata Internazionale della Donna è un buon momento per ricordarci quanto ancora ci sia da fare per la parità di genere, e in tutti i settori dove dovrebbe essere contrastata nel Mondo.

Avere pari opportunità al di là del proprio sesso non è solo un diritto umano fondamentale, ma una base necessaria per un mondo prospero. Non a caso, raggiungere la parità di genere ed emancipare donne e ragazze è uno dei 17 UN Sustainable Development Goals per il 2030.

Ma cos’ha a che fare l’energia con tutto questo? Parecchio in realtà, dato che l’ineguaglianza di genere è direttamente collegata alla povertà, e la povertà è una di quelle condizioni che, nelle società basate sul genere, affligge le donne.

Dal raccogliere l’acqua all’irrigare i raccolti fino al fare fuoco per cucinare.
Quando un’abitazione non ha accesso all’elettricità (circa il 20% globalmente, secondo Forbes Energy), il lavoro scaricato sulle donne diventa così dispendioso che non consente loro di svolgere nessun’altra attività – che sia studiare, lavorare fuori casa o socializzare.

In addition, some of the energy sources they are using today -like kerosene lamps and open biomass fires- are highly dangerous for health. Let alone the fact that the healthcare in areas without electricity is very limited.

Assicurare a tutti l’accesso a energia affidabile, moderna, sostenibile e a buon mercato è un altro dei Sustainable Development Goals. Il Fondo per il Clima di EKOenergy sta lavorando sodo per raggiungerlo, promuovendo la crescita sostenibile nelle comunità più povere.

Nel 2017, EKOenergy ha finanziato un progetto per installare pompe idriche a energia solare in un villaggio del Senegal meridionale, facilitando il duro lavoro agricolo delle donne, solite irrigare a mano. Ma non solo. Abbiamo sostenuto anche l’installazione di pannelli solari in Sudan, che ha reso la macinazione dei cereali più veloce e sicura per le donne, e abbiamo offerto un’educazione più accessibile per le ragazze del Madagascar, con pannelli solari sulle scuole periferiche.

Purtroppo, contrastare la povertà energetica non risolverà nel breve termine le posizioni ineguali di uomini e donne nel Mondo, ma fornirà alle donne uno scenario migliore e sicuro da cui iniziare. Anche per questo, i progetti di accesso all’energia devono essere sempre implementati di pari passo con le iniziative per l’emancipazione delle donne, seguendo l’esempio di EKOenergy

A EKOenergy siamo consapevoli che lo sviluppo globale sostenibile e l’uguaglianza sono sfide impegnative, ma siamo pronti ad affrontarle con coraggio, insieme!